Dove sei: Prima pagina > Attualità > Ragusa > Giustizia: l´alternativa ... Continua
Attualità
RAGUSA - 13/06/2018
Ricorre il biennio dalla fondazione

Giustizia: l´alternativa nel territorio con la Camera di Conciliazione

La possibilità ai cittadini di risolvere i problemi Legali fuori dalle aule dei Tribunali
Redazione
Foto

La Dottoressa Maria Aloris Pilato (foto), Founder della Camera di Conciliazione M.A.P., ha scelto di investire nel proprio territorio offrendo la possibilità ai cittadini di risolvere i problemi Legali fuori dalle aule dei Tribunali. Dopo la Laurea Magistrale in Giurisprudenza, compiuta la pratica Notarile, nel 2016, ottiene, ex D.M. 180/2010, l’iscrizione del proprio Organismo di Mediazione Civile e Commerciale nel Registro tenuto presso il Ministero di Giustizia, creando così, con estrema competenza e spirito di abnegazione, un sistema virtuoso per la risoluzione delle controversie, caratterizzato da tempistiche e costi inferiori rispetto ad una causa civile ordinaria. Nel 2018 la Camera di Conciliazione M.A.P. stipula una convenzione con l’Università Statale degli Studi di Padova, rendendosi, pertanto, disponibile a formare gli stagisti interessati ad effettuare un’esperienza empirica professionalizzante nel campo della Mediazione Civile e Commerciale. La Camera di Conciliazione M.A.P., con sedi operative a Ragusa, Vittoria, Comiso e Caltanissetta, (è prevista a breve l’apertura di nuove sedi), provvede a convocare la controparte avanti uno dei suoi 14 Mediatori Civili Professionisti iscritti all’albo ed, entro 90 giorni, in caso di conciliazione, rilascia un verbale costituente titolo direttamente esecutivo – ovvero con identica valenza di una Sentenza emessa da un Giudice. Ai vantaggi di cui sopra si aggiungono, un credito di imposta previsto dalla legge per le spese sostenute, l’esenzione da qualsiasi tassa e imposta relativa al procedimento e, per i diritti reali, (trasferimenti immobiliari, divisioni, successioni ereditarie, acquisti della proprietà per usucapione), l’ulteriore esenzione totale della tassa dovuta all’Ufficio del Registro fino ad un valore di 50.000 euro.

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882