Dove sei: Prima pagina > AttualitÓ > Scicli > A Scicli bambini ... Continua
AttualitÓ
SCICLI - 16/04/2018
Tema dellla giornata "Le parole che ci fanno crescere» nel segno di don Lorenzo Milani

A Scicli bambini in festa con i cantieri educativi

Protagonisti anche gli alunni delle scuole primarie e dell’infanzia di Donnalucata, Sampieri e Cava D’Aliga
Duccio Gennaro
Foto

Una grande festa con tanti bambini e genitori in piazza Italia. ╚ quella che si è tenuta sabato pomeriggio, organizzata dai cantieri educativi «La Fontana del Villaggio» e «Cantiere educativo Jungi». Anche a Scicli si è rinnovato il rito di «Crisci ranni», con una festa che ha avuto per tema: «Le parole che ci fanno crescere» nel segno di don Lorenzo Milani. Il rito è stato frutto di un progetto che ha avuto come protagonisti i bambini delle scuole primarie e dell’infanzia di Scicli, Donnalucata, Sampieri e Cava D’Aliga.

Gli operatori dei cantieri «La Fontana del Villaggio» Annamaria, Antonluca, Desi e «Cantiere Educativo Jungi» Elvira, Federica e Sonia hanno lavorato insieme e hanno coinvolto i bambini di ogni classe, prima con un gioco cooperativo e dopo con un esperimento, utilizzando il «fiore rosso sangue con un perla al centro». La perla è stata una parola positiva, che benedice, proprio come il fiore della fiaba «Jorinda e Joringhello» dei fratelli Grimm, ed ognuno dei bambini ne ha realizzato uno grazie all’aiuto delle maestre. Il rito, nonostante il vento, ha visto partecipare tanti bambini.

╚ iniziato con musica e balli e con le parole di Don Angelo Giurdanella, vicario generale della diocesi di Noto, e dell’assessore ai servizi sociali, vicesindaco Caterina Riccotti. Dopo i bambini sono stati incantati dalla magia della rappresentazione della fiaba, con la strega, Jorinda e Joringhello. ╚ stata istallata una piscina in piazza e là i bambini hanno potuto poggiare sull’acqua i fiori ancora chiusi e, grazie al principio della capillarità, hanno visto sbocciare «le parole che ci fanno crescere» che loro stessi avevano scelto. La festa sì è conclusa con giochi ed animazione, e con balli che hanno coinvolto tutti, grandi e bambini.

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl ľ P.Iva: 01404940882