Dove sei: Prima pagina > Cronache > Modica > Si schianta in ... Continua
Cronache
MODICA - 17/04/2018
E´ successo lunedì scorso in contrada Rassabia

Si schianta in auto su un muro e aggredisce 4 vigili urbani

Il giovane è accusato di violenza, resistenza, oltraggio, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale
Cristiana Fede
Foto

Si schianta in auto su un muro e aggredisce gli agenti di polizia locale intervenuti: alla luce di ciò è stato arrestato per violenza, resistenza, oltraggio, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale un giovane originario della Guinea, da qualche anno residente in territorio di Modica, per la precisione a Frigintini, dove convive con una 31enne del posto. Si tratta di Mazo Abdulave Bah, 21 anni. L’uomo, lunedì mattina, si era allontanato dall’azienda nella quale lavora, di proprietà della famiglia della compagna, a bordo di una Bmw, infuriato per via di un diverbio con un’altra dipendente. Giunto in contrada Rassabia, si è schiantato contro il muro a secco di una proprietà privata, distruggendolo. Anche la macchina è rimasta gravemente danneggiata. Nonostante il violento impatto, il giovane è uscito illeso dall’abitacolo. Alcuni automobilisti di passaggio hanno lanciato l’allarme, mentre sopraggiungeva la compagna del 21enne, strattonata da quest´ultimo e caduto per terra.

Sul posto sono quindi arrivate due pattuglie della polizia locale di Modica. L´uomo, a quel punto, si è scagliato contro i quattro tutori dell’ordine che ha colpito con calci e pugni, minacciandoli. Con non poche difficoltà l’uomo è stato bloccato e condotto al commissariato di polizia di Modica, dove si è proceduto a interrogare la compagna, la quale ha spiegato che Bah aveva avuto un diverbio in azienda e che nella mattinata, dopo avere bevuto una bottiglia di whisky, era salito a bordo della sua Bmw, allontanandosi ad alta velocità, sostenendo di volere tornare nel suo Paese.

Per l´uomo sono dunque scattate le manette e ora si trova rinchiuso nel carcere di Ragusa. All’arrestato è stato contestato anche il reato di rifiuto a sottoporsi al test alcolemico. L’autovettura è stata sequestrata perché non coperta da assicurazione. I quattro agenti della polizia locale sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso e giudicati guaribili in 15 giorni.

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882