Dove sei: Prima pagina > Sicilia > Catania > Ruba la scimmietta ... Continua
Sicilia
CATANIA - 04/01/2018
E´ successo al quartiere San Cristoforo

Ruba la scimmietta viva di un bimbo malato: denunciato

La storia ha fatto per fortuna registrare un lieto fine
Redazione
Foto

Ruba la scimmietta che due genitori avevano regalato al figlioletto affetto da problemi seri di salute, per aiutarlo ad affrontare con leggerezza la malattia e la vita di tutti i giorni. La polizia lo scopre e lo denuncia per ricettazione: si tratta di un soggetto sottoposto alla sorveglianza speciale. E’ il quartiere di San Cristoforo a raccontare questa storia fortunatamente a lieto fine grazie al pronto intervento dei poliziotti del commissariato Borgo Ognina guidati dal vicequestore Alessandro Berretta. Pochi giorni fa un uomo di mezza età bussa al commissariato e racconta che la scimmia era stata regalata al figlio per aiutarlo nella sua malattia riuscendo tra l’altro ad instaurare con il bambino un forte legame e producendo un miglioramento comportamentale fisico, cognitivo e psicosociale nel bambino. L’uomo spiega anche che tra l’animale ed il figlio di 5 anni, si era instaurato un forte legame di empatia e che la scomparsa improvvisa di questa figura positiva lo preoccupava particolarmente, aggiungendo che l’animale viveva liberamente all’interno di un habitat idoneo e compatibile con la propria natura.

Le indagini della polizia in pochi giorni hanno permesso di scoprire che un soggetto del quartiere sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, deteneva una scimmia nella propria abitazione, animale che aveva le medesime caratteristiche di quella rubata. L’intervento degli agenti non solo ha permesso di ritrovare la scimmia ma di liberarla dalla tortura di una corda di tre metri che le limitava gravemente i movimenti naturali, molto agitata e in palese stato di sofferenza, senza acqua e cibo: l’unico spazio consentitogli erano pochi metri quadri dove poteva saltare da un tavolo ad un cesto dei rifiuti e, infine, in una piccola grata; inoltre, l’animale era detenuto in modo «spettacolare» quale momento di attrazione per i condomini tra cui bambini e altri pregiudicati, tra cui un soggetto sottoposto agli arresti domiciliari. L´uomo è stato dunque denunciato per la detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura e ricettazione. La scimmietta è tornata dal suo piccolo padrone.

Natale Bruno - Repubblica Palermo

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882