Dove sei: Prima pagina > Sicilia > Palermo > Soccorsi barconi ... Continua
Sicilia
PALERMO - 26/12/2017
Proseguono senza fine i soccorsi nel Mediterraneo

Soccorsi barconi con 250 migranti. I prezzi scendono a 400 euro a testa

Determinanti le testimonianze dei profughi sbarcati a Pozzallo circa l´evoluzione delle modalità delle traversate
Redazione
Foto

Proseguono senza fine i soccorsi nel Mediterraneo dove continuano le traversate di migranti dalla Libia nonostante le difficili condizioni metereologiche. Dalla notte scorsa le uniche due navi umanitarie rimaste ad operare nel Mediterraneo, la Proactiva Open Arms e la Aquarius, sono impegnate nelle operazioni di ricerca e soccorso di tre imbarcazioni che hanno lanciato la richiesta di aiuto alla sala operativa. Una prima barca con circa 134 persone a bordo (tra cui 36 minori e 7 bambini) è stata individuata intorno alle sei di martedì mattina. Poco più tardi una unita´ navale di Eunavformed ha soccorso altri due barchini con complessive 121 persone. Potrebbero essere i migranti che hanno dato l´allarme oppure altri, non è ancora chiaro. Continuano dunque le ricerche di eventuali altre imbarcazioni.

Intanto gli ultimi migranti soccorsi e sbarcati a Pozzallo la scorsa settimana hanno raccontato di come le modalità dei viaggi della speranza negli ultimi tempi siano ancora cambiate: i trafficanti, probabilmente anche per l´intensificarsi dell´azione di contrasto a terra e per le prime evacuazioni portate a termine da Oim e Unhcr grazie agli accordi internazionali, ma anche per i rischi maggiori dovuti alle condizioni meteo invernali, hanno abbassato i prezzi delle traversate fino a 400 euro e sono arrivati ad imbarcare su un solo gommone fino a 165 persone. Condizioni che rendono sempre più difficile il viaggio.

Repubblica Palermo

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl P.Iva: 01404940882