Dove sei: Prima pagina > Sicilia > Palermo > Negli ospedali ... Continua
Sicilia
PALERMO - 17/09/2018
L’analisi della Federazione nazionale degli Ordini degli infermieri è impietosa

Negli ospedali siciliani mancano quasi 10.000 infermieri

Ogni infermiere, infatti, dovrebbe assistere al massimo 6 pazienti per ridurre del 20% la mortalità
Duccio Gennaro
Foto

Un infermiere per 15 pazienti in Sicilia, uno per 3 assistiti in Lombardia, Emilia , Veneto, Friuli e Molise. La carenza di infermieri in Sicilia sfiora le 10.000 unità (9.755) e fa sì che i parametri dettati dal Ministero della salute non siano rispettati. Ogni infermiere, infatti, dovrebbe assistere al massimo 6 pazienti per ridurre del 20% la mortalità. Attualmente ne assiste in media 11 e nelle Regioni dove la carenza è maggiore si arriva anche a 17.

L’analisi della Federazione nazionale degli Ordini degli infermieri è impietosa e spiega anche che invece di assumere le Aziende sanitarie per risparmiare ricorrono a personale messo a disposizione da cooperative o col lavoro interinale, cosa che non aiuta né la professionalità del singolo, stressato e sottopagato né il professionista numericamente insufficiente a erogare un’assistenza di qualità né un’assistenza specializzata che i professionisti potrebbero erogare ma che le organizzazioni con scarso organico non riescono a riconoscere e valorizzare adeguatamente.

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl P.Iva: 01404940882