Dove sei: Prima pagina > Sport > Modica > S. Croce batte ... Continua
Sport
MODICA - 15/04/2018
Calcio, Promozione/D: gli ospiti sfoderano una prestazione di ottimo livello

S. Croce batte Frigintini al "Barone" e conserva il 2° posto

Partita già decisa nel primo tempo. Domenica sfida decisiva con Enna al "Kennedy"
Federico Dipasquale
Foto

Frigintini-S. Croce: 0–3
Marcatori: 20’pt Sammartino, 38’ pt Di Rosa, 26’st Leone

Frigintini: Caccamo (27’st La Ferla), Caschetto (15’st Vilardo), Cassarino, Bennardo, Bonomo, Fidone, Aliaj, Anania (28’pt Giurdanella) (38’st Puccia), Vicari, Calabrese, Pecorari (30’st Barillà). All.re Adamo

S. Croce: Licitra, Greco (17’st Nicotra), Marino (22’st Nicosia), Giarrizzo (34’st Belmonte), Alma, Ravalli, Di Rosa, Fiore (40’st Hydara), Sammartino (37’st Lentini), Leone, Consalvo. All.re Lucenti

Arbitro: Gurrieri di Ragusa
Note. Minuto di raccoglimento in onore del padre dell’allenatore del Frigintini, Adamo, scomparso in settimana. Ammoniti: Pecorari (F); Greco e Marino (SC). Angoli 4-1 per gli ospiti. Rec 2’ e 4’.


Scacciare i fantasmi di un possibile passo falso con una grande prestazione. E’quanto ha fatto il Santa Croce al "Barone" (foto) nel pomeriggio afoso di Modica dove, contro il Frigintini, ha sfoderato forse la migliore partita della stagione per tecnica e supremazia di gioco. Una schiacciante superiorità degli uomini di Lucenti che hanno dato il meglio senza farsi condizionare dalla necessità di fare i tre punti ad ogni costo. Il Frigintini, dal canto suo, ha dimostrato di avere le potenzialità di ottima squadra ma di non riuscire a concretizzare questo potenziale. Primo tempo appannaggio totalmente del Santa Croce che realizzava due gol e collezionava ben sei palle gol delle quali almeno tre sono state clamorosamente fallite dagli avanti biancoazzurri.

I rossoblù locali mostravano parecchie lacune in fase difensiva anche se si mantenevano sempre attivi in fase di proposizione in avanti. Ben tre sono state le proiezioni in avanti degli uomini di Adamo con altrettante palle gol mancate. La cronaca vedeva al 7’ il primo lampo degli ospiti con Di Rosa che tirava a lato. All’11’ prima grande occasione per i biancoazzurri con Sammartino che a mezzo metro dalla rete mancava la deviazione vincente. Al 14’ primo acuto dei locali con Calabrese che, lanciato sulla destra, entrava in area, sferrava un tiro ma Licitra bloccava con sicurezza. Un minuto dopo Leone aveva la palla per il vantaggio ma, a un metro dalla porta, tirava di poco a lato. Al 18’ altra grande occasione per il Santa Croce con Fiore che servito a pochi passi dalla porta si faceva bloccare la deviazione dal portiere locale. Al 20’ il Santa Croce passava in vantaggio. Consalvo crossava con la sfera quasi sul fondo sotto porta per Sammartino che di testa insaccava. Al 22’ torre di Vicari per Bennardo che si faceva intercettare il tiro verso la porta all’altezza del dischetto. Al 33’ altra grande occasione fallita dagli ospiti. Ottimo cross dalla destra di Marino con Sammartino che di testa spediva fuori con la sfera che sfiorava di un niente il palo. Al 36’Consalvo a pochi metri dalla porta sparava alto. Al 38’ però il Santa Croce raddoppiava. Di Rosa lavorava un buon pallone dal vertice sinistro dell’area di rigore e faceva partire una parabola con la sfera che si insaccava nel set alto alla sinistra del portiere Caccamo. Al 40’ Vicari, a pochi metri dalla porta, tirava debolmente. Sul ribaltamento di fronte Di Rosa, solo davanti al portiere, si faceva bloccare il tiro dall’estremo difensore rossoblù.

Nella ripresa il ritmo della partita era come il primo tempo con il Santa Croce che faceva la gara cercando il gol della tranquillità e il Frigintini che cercava di riaprirla. Al 26’ giungeva il 3-0 per il Santa Croce con Leone che trafiggeva Caccamo. Al 31’ Vicari lanciato a rete si faceva bloccare da due difensori. La gara si concludeva al 49’ con un palo preso da Di Rosa. Con questa vittoria il Santa Croce mantiene le distanze dal Misterbianco e domenica prossima affronterà in casa l’Enna cercando la vittoria che le consentirebbe di disputare la gara di play off in casa.

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882