Dove sei: Prima pagina > Sport > Ragusa > Ragusa Rugby batte ... Continua
Sport
RAGUSA - 05/12/2017
Rugby, serie C: decisivo successo sugli etnei di coach Totò Trovato

Ragusa Rugby batte Amatori Ct, play off promozione più vicini

La partita si è decisa solo nel finale, ora bisogna battere Enna e Messina
Duccio Gennaro
Foto

Il Padua Rugby batte l’Amatori (28-12) nel derby e vede avvicinarsi i play off promozione. Gli etnei sono stati in partita fino a 7’ dalla fine ma i ragusani hanno spento le residue speranze degli ospiti con due mete proprio nel finale. Con i 4 punti conquistati i play off sono ora possibili ma bisognerà battere battere Enna e Messina, formazioni, comunque alla portata del XV di German Greco.

Il Ragusa è partito forte e nel primo quarto d’ora chiude gli avversari nella propria metà campo. I primi punti arrivano solo al 13’ quando Peppe Iacono indirizza in mezzo ai pali una punizione. I biancorossi etnei vanno in meta al 19’, 3-5. Il Ragusa è comunque in palla e non concede molti spazi agli avversari. Al 24’ Peppe Iacono avrebbe l’occasione per riportare avanti la propria squadra ma il suo calcio, da quasi centrocampo, si stampa sul palo. Il capitano ibleo ci riprova quattro minuti dopo, la posizione questa volta è più agevole, e arrivano i tre punti, 6-5. Al 39’ Marco Marlin va a schiacciare in meta all’altezza della bandierina di sinistra, al termine di una bella azione partita da una punizione battuta veloce sulla linea di centrocampo e che vede protagonisti tutti i trequarti ragusani. Peppe Iacono non centra i pali, 11-5.

Una meta di punizione dà ai ragusani al 47’ il 18-5 e la partita sembra essere finita, ma le squadre di Totò Trovato non muoiono mai. Al 67’ i catanesi spingono, Gianluca Sardella supera la linea di difesa iblea con un calcetto a seguire e, complice un rimbalzo favorevole, si ritrova l’ovale tra le mani. Andare a tuffarsi al centro dei pali è la cosa più facile del mondo. Lo stesso giocatore trasforma e sul 18 a 12 la partita sembra riaprirsi. La posta in palio è grande, i ragusani sono in gran spolvero e il tifo in tribuna mette le ali ai giocatori di coach Greco. Al 73’ Peppe Iacono con un calcio riporta la propria squadra a distanza di break, due minuti dopo Cameron Del Moro (foto) buca la difesa etnea, si fa quaranta metri di corsa e va a concludere la sua galoppata con un tuffo plastico al centro dei pali. Peppe Iacono trasforma e sul 28 a 12 la partita non ha più nulla da dire.

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl P.Iva: 01404940882