Dove sei: Prima pagina > Sport > Ragusa > Pallamano Ragusa ... Continua
Sport
RAGUSA - 08/12/2017
Pallamano, A1: sabato gli ex campioni d´Italia sul parquet della palestra di via Bellarmino

Pallamano Ragusa ospita Fasano, la sfida è impari

I ragusani non hanno ancora vinto una partita nonostante abbiano fatto progressi
Duccio Gennaro
Foto

Pallamano Ragusa ancora a secco di vittorie dopo due giornate del girone di ritorno. La scorsa settimana i ragusani sono usciti sconfitti dal derby con l’Albatro Siracusa e per la terza giornata l’ostacolo è ancora più duro. Arrivano infatti gli ex campioni d’Italia del Fasano. Una «prima» storica per la pallamano iblea che mai, in precedenza, aveva ospitato una società dal blasone così nobile. Nonostante la gara, in programma sabato, alle 19, nella palestra di via Bellarmino, sia chiusa dal pronostico, il sette della Pallamano Ragusa vuole dimostrare ai propri tifosi di essere cresciuto.

«Ci teniamo, soprattutto sottolinea il presidente Giuseppe Girasa a riscattarci dall’umiliante scarto che abbiamo subito nel girone di andata. Sappiamo che loro sono la squadra al top della Serie A1, non ci lasceranno spazio. Ma, come diciamo noi, la palla è tonda, il campo è un 40x20 e quindi tutto può succedere. In questi ultimi tempi l’intero gruppo ha dato prova di essere particolarmente reattivo. Merito del tecnico Giuffrida che ha saputo toccare le corde giuste. Dobbiamo soltanto evitare gli errori che, purtroppo, in un campionato del genere, si pagano parecchio. Per il resto, è necessario andare avanti con la consapevolezza che non dobbiamo mai cominciare una gara sapendo di essere battuti sebbene un numero così elevato di sconfitte in serie può ovviamente condizionare il nostro stato d’animo. Ma, paradossalmente, possiamo dire che i ragazzi si sono rinfrancati grazie alle ultime buone performance. E poi sabato scorso, contro il Siracusa, almeno nella prima frazione di gioco, hanno dimostrato di essere parecchio in palla. Vogliamo continuare a lavorare con la stessa determinazione di sempre sapendo che tutto può succedere». Sabato, tra le fila ragusane, mancheranno Flavio Malfitano e Danilo Bellaera, il resto dell’organico sarà a disposizione del tecnico

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl P.Iva: 01404940882