Dove sei: Prima pagina > Sport > Ragusa > Festa dello Sport ... Continua
Sport
RAGUSA - 11/06/2018
La 9a edizione della manifestazione ha registrato gare in numerose discipline

Festa dello Sport promossa dal Csen con tanti atleti in pedana

Interesse per il crush style con atleti palestrati ed una serie di evoluzioni sul tappetino elastico
Duccio Gennaro
Foto

Dalla fit boxe al kung fu, dal karate alla danza sportiva, passando per la pallacanestro e il tennistavolo. Ed ancora crush style (foto), nuova disciplina che ha riscosso grande successo, entusiasmando i presenti che hanno applaudito a lungo e a scena aperta. Sono questi alcuni dei numeri della 9a edizione della «Festa dello sport» promossa dal comitato provinciale Csen con il supporto del Coni. Gli eventi sportivi si sono tenuti nello spiazzale esterno ed all’interno di un noto centro commerciale ed hanno coinvolto varie società sportive. A coordinare la kermesse sul piano organizzativo Raffaele Furnaro, consigliere regionale e coordinatore siciliano danza sportiva Csen, Eliana Curiali, responsabile provinciale danza sportiva Csen, e Giusi Barresi. Particolare attenzione ha riscosso l’esibizione di kung fu degli allievi dei maestri Shi Yan Ti e Davide Migliorisi, entrambi coordinatori regionali di quest’arte marziale in Sicilia per conto del Csen. E poi ancora le esibizioni del maestro Aziz Kalas con riferimento al taekwondo e del maestro Tonino Giannì per quanto riguarda il karate. Ci sono stati anche gli allievi del maestro Carmelo Tumino con una specifica specialità del kung fu.

Una manifestazione godibile visto che poi sono intervenuti anche i giovani atleti della Nova Virtus per non parlare della performance che ha riscosso più successo di tutte, quella, cioè, del crush style con atleti palestrati che hanno messo in mostra una serie di evoluzioni sul tappetino elastico. Una straordinaria prova di forza e di abilità per una disciplina sportiva che, unica nel proprio genere, è stata brevettata da un professionista di Vittoria. «Tutto è riuscito per il meglio – dichiara il presidente Csen, Sergio Cassisi– e auspichiamo che l’attività di promozione sportiva raggiunga i suoi frutti che sono quelli di garantire risposte sul fronte della pratica di determinate discipline a tutti gli atleti che intendono cimentarsi con una specifica attività.

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882