Dove sei: Prima pagina > Sport > Ragusa > Marina di Ragusa: ... Continua
Sport
RAGUSA - 09/12/2018
Calcio, Eccellenza/B: Palazzolo pari a Rosolini,

Marina di Ragusa: il derby ed il secondo posto sono tuoi. S. Croce involuto si arrende subito

L´ex Daniele Arena trascina i rossoblù, Fore si fa espellere a 10´ dalla fine
Federico Dipasquale
Foto

Marina di Ragusa-S. Croce:3-1

Marcatori: 21’pt Leone (rig), 34’ pt D’Agosta (rig), 43’pt Arena A, 43’st Baldeh

Marina di Ragusa: Di Carlo, Carnemolla, Immesi, Bello, Vindigni, Capozucchi, D’Agosta (16’st Baldeh), Sangarè, Maiorana (25’st Arena N.), Arena D. (42’st Pellegrino), Arena A. All.re Utro

S. Croce: Cavone, Tomaino (15’st Distefano), Ascia, Evola, Ravalli, Morales, Di Rosa, Fiore, Nassi, Leone (30’st Iapichino), Scerra. All.re Lucenti
Arbitro: Torregiani di Civitavecchia

Note: espulso al 35’st Fiore per fallo di reazione. Ammoniti: Arena D, Vindigni, Sangarè, Capozucchi (MR). Ascia (SC). Angoli: 7-2 per i locali. Rec 2’ e 6’


Vittoria della tecnica e della lucidità agonistica per un Marina di Ragusa proiettato con questa affermazione al secondo posto. La formazione di Utro, con tutti i giocatori disponibili, ha vinto con la tecnica dei suoi uomini migliori, primo fra tutti Daniele Arena che ha giocato una sontuosa partita, ma anche con D’Agosta, Maiorana e via via tutti gli altri, giocatori della difesa compresi. Non si può infatti trovare un giocatore rossoblù che abbia giocato molto al di sotto di buoni standard ma anzi tutti gli undici in campo hanno brillato per qualità e tecnica. Proprio la qualità degli undici in campo del Marina ha infatti costituito già di per sé un collettivo vincente. Il Santa Croce, dove mancavano gli infortunati Alma e Jatta, invece stavolta ha steccato sia nel collettivo che nei suoi uomini migliori, mancando l’approccio giusto alla gara e giocando molto al di sotto delle loro possibilità praticamente tutti i titolari schierati. Si è salvato solo un super Cavone che in tutti e tre i gol del Marina ha cercato di evitarli, arrivando con la mano destra a intercettare il tiro di D’Agosta nel rigore, deviando la sfera prima che Arena la correggesse in rete, nel secondo gol e parando una prima volta il tiro ravvicinato di Baldeh, in occasione del terzo gol, prima che l’attaccante ribadisse in rete. E poi altri interventi risolutivi nei quali il giovane portiere ragusano ci ha messo grinta e volontà. Quella che è invece sembrata mancare al resto del Santa Croce che subisce così una brutta involuzione dalla quale la formazione di Lucenti deve subito riprendersi se vuole raggiungere l’obbiettivo salvezza.

Nella prima frazione durante i primi venti minuti si registravano poche emozioni tranne quella al 12’ di Leone che crossava dalla destra, la sfera attraversava lo specchio della porta ma non veniva raccolta da nessuno dei compagni. Al 21’ da un tiro dalla sinistra di Fiore la palla veniva toccata con il braccio da Carnemolla. Rigore che trasformava Leone. Il Marina di Ragusa reagiva e al 25’ e al 29’ erano D’Agosta e D. Arena che mettevano in apprensione la difesa ospite. Al 31’ Scerra si liberava in area, tirava e la palla finiva di poco a lato. Al 32’ contropiede di D. Arena che veniva atterrato in area da Ravalli. Il rigore veniva trasformato da D’Agosta. Al 43’ ottima azione di Maiorana sulla sinistra che penetrava dalla linea di fondo, faceva giungere la palla in area a D. Arena che tirava da buona posizione. Cavone parava e deviava sul palo ma interveniva A. Arena e correggeva in rete (foto).

Nella ripresa all’8’ da calcio d’angolo colpo di testa di Sangarè e grande parata di Cavone che deviava sopra la traversa. Al 22’ contropiede alimentato da D.Arena che dai trenta metri tirava e coglieva l’incrocio dei pali. Partita che il Marina controllava sfruttando le ripartenze con i soliti Daniele Arena e con un pimpante Baldeh, subentrato a D’Agosta al 16’ della ripresa. Il Santa Croce invece non riusciva a imbastire azioni concrete e lineari, attuando un arrembaggio disordinato e senza alcuna efficacia. Al 43’, da una azione di contropiede, veniva lanciato Baldeh che solo tirava a botta sicura ma ancora una volta Cavone respingeva, Sulla ribattuta ancora si avventava sulla palla Baldeh che riusciva a insaccare.

I risultati della 14ma giornata (9 dic. 2018):
Milazzo-Scordia:1-0
Atl. Catania-Giarre:0-1
Biancavilla-T. Vigliatore:4-1
Jonica-Paternò:1-2
Marina di Ragusa-S. Croce:1-3
Real Aci-S. Pio X: 1-3
Rosolini-Palazzolo:2-2
Ha riposato il Camaro

La classifica:
Palazzolo 26
Marina di Ragusa 25
Biancavilla 25
Camaro 25
Milazzo 23
Paternò 23
T. Vigliatore 21
S. Croce 20
Giarre 17
Scordia 15
S. Pio X 13
Jonica 12
Atl. Catania 11
Rosolini 8
Real Aci 4

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882