Dove sei: Prima pagina > Sport > Ragusa > Nova Virtus indomita ... Continua
Sport
RAGUSA - 10/12/2018
Basket, serie C: il rientro di capitan Sorrentino salutato da un lungo applauso

Nova Virtus indomita batte capolista Alcamo e torna in vetta

Partita equilibrata ma nel terzo tempino i virtussini allungano di 10 punti
Duccio Gennaro
Foto

Nova Virtus Ragusa-Libertas Alcamo: 89-73 (22-23, 46-45, 67-57)

Nova Virtus Ragusa: : Nardi 16, Comitini, Vacirca, Girgenti 10, Causapruno, Dinatale 10, Pluchino, Carnazza 4, Salafia 24, Ferlito 3, Canzonieri 11, Sorrentino 11. All. Massimo Di Gregorio

Alcamo: Genovese L. 3, Nicosia 11, Andrè 12, Piarchak 2, Vukoja 9, Mandrè 10, Dragna 5, Agrusa, Genovese F. 12, Tagliareni 9. All. Vincenzo Ferrara

Arbitri: Castorina di Giarre e Di Mauro di Priolo


Aggancio al vertice riuscito. La Nova Virtus batte Alcamo (foto) con un Sorrentino in più Il capitano è tornato dopo qualche mese di pausa ed è stato accolto con un lungo applauso dal suo pubblico. Alla fine Alessandro Sorrentino totalizza 11 punti con ben 3 triple e contribuisce ad un successo meritato. La Nova Virtus gioca un terzo quarto impeccabile al ritorno in campo dopo la pausa e costringe Alcamo nell’angolo grazie al vantaggio di ben 10 punti, tanti in una partita equilibrata.

Nardi, Salafia e Canzonieri da una parte e l’esperto Andrè, Tagliareni e Dragna dall’altra menano le danze sin dal primo quarto giocato a grande velocità. La Nova Virtus cede qualcosa e va sotto, seppur di un punto. Nel secondo quarto partita ancora in equilibrio ma è il quintetto di coach Di Gregorio a recuperare e operare il sorpasso minimo prima della pausa lunga. Girgenti, Salafia e Nardi sono i protagonisti del terzo tempino e costruiscono la vittoria. Il massimo vantaggio è di di 12 lunghezze: 71-59 all’inizio del quarto periodo di gioco. Quarta e ultima frazione con i biancazzurri che gestiscono la partita e mantengono le distanze.

«La vittoria in questa partita – commenta a fine match coach Di Gregorio – ci riporta, insieme ad Alcamo in testa alla classifica. Era importante vincere anche perché i ragazzi cercavano il riscatto dopo la sconfitta in trasferta a Torrenova dove la prestazione non era stata soddisfacente. Sapevamo che sarebbe stato difficile battersi con Alcamo, squadra molto attrezzata e con giocatori d’esperienza, però siamo riusciti a tenere alta l’intensità di gioco riuscendo a raggiungere anche un piccolo break nell’ultimo quarto. Però, come ripeto sempre ai ragazzi, il campionato ancora è lungo e non bisogna in nessun modo abbassare la guardia. Adesso ci attende una trasferta e una partita in casa per chiudere il girone d’andata e non dobbiamo mai pensare che con una squadra piuttosto che con un’altra sarà più facile giocare. L’atteggiamento con cui si scende in campo deve restare sempre costante per non lasciare mai spazi liberi agli avversari»

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882