Dove sei: Prima pagina > Sport > Santa Croce Camerina > S. Croce cresce ... Continua
Sport
SANTA CROCE CAMERINA - 11/10/2017
Calcio, Promozione: la terza vittoria consecutiva ha dato entusiasmo a tutto l´ambiente

S. Croce cresce e pensa già alla trasferta contro il Modica

Il tecnico Gaetano Lucenti soddisfatto del lavoro fin qui svolto
Federico Dipasquale
Foto

Dopo la terza vittoria consecutiva di campionato, il Santa Croce si gode il momento positivo ma tecnici e dirigenza vogliono guardare al futuro senza eccessive euforie cercando di evitare facili entusiasmi. La vittoria di domenica scorsa contro il Motta Sant’Anastasia ha cancellato in grossa parte la forte delusione arrivata con la mancata qualificazione in Coppa Italia e ha rafforzato moralmente il gruppo. Molte le note liete per mister Gaetano Lucenti che sta avendo delle conferme positive dai suoi uomini: dalla continua vena realizzativa di Ciccio Leone alla crescita atletica dei vari Scudera e Fiore, entrambi a rete domenica pomeriggio. «Stiamo crescendo di settimana in settimana ma non dobbiamo mai sentirci arrivati. – dice Gaetano Lucenti – Sabato scorso abbiamo sfruttato bene il fattore campo e siamo stati bravi a far nostra subito la gara, senza concedere nulla. I ragazzi stanno recependo man mano il mio pensiero calcistico e lo stanno riversando in campo con le buone prestazioni anche se ancora non abbiamo raggiunto nulla, considerando anzi che con l’eliminazione in Coppa Italia abbiamo già sprecato una chance importante.

Domenica prossima –ricorda Lucenti– abbiamo un’altra «battaglia» contro il Modica per cui invito tutti a stare concentrati e a lavorare con dedizione». Anche il dg Claudio Agnello, mantiene un profilo basso: "Il campionato oramai sta entrando nel vivo e le prime giornate hanno fatto registrare un torneo abbastanza equilibrato. Noi siamo stati bravi a riscattare presto la brutta sconfitta di Villasmundo centrando tre vittorie consecutive consapevoli comunque che fino ad oggi non abbiamo dimostrato nulla e che la strada è ancora molto lunga. Sappiamo di avere allestito un organico di categoria ma dobbiamo anche tenere un profilo basso e umile perché per raggiungere traguardi importanti servirà un impegno massimo e costante, cosa non semplice specie in un campionato dilettante come il nostro. La società ad oggi non può che ritenersi soddisfatta della squadra e della guida tecnica, fiduciosi di poter disputare un torneo di rilievo».

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882