Dove sei: Prima pagina > Sport > Santa Croce Camerina > S. Croce: Lucenti ... Continua
Sport
SANTA CROCE CAMERINA - 21/09/2018
Calcio, Eccellenza/B: si gioca allo stadio "Italia 90" nella cittadina peloritana

S. Croce: Lucenti conferma formazione per trasferta a Vigliatore

Tra i due club si ripropone la sfida di 4 mesi fa nei play off Promozione
Federico Dipasquale
Foto

S. Croce (foto) in campo allo stadio «Italia 90» per il temibile confronto contro il Terme Vigliatore. I camarinensi incontrano i peloritani a distanza di quattro mesi, dalla finalissima play off di Promozione dello scorso anno che vide la formazione biancoazzurra vincere la sfida e venire promosso nel massimo campionato regionale. Da allora l’undici messinese, ripescato in Eccellenza, si è ulteriormente rafforzato e rappresenta adesso una squadra temibilissima che in due giornate ha già conquistato quattro punti, grazie alla vittoria esterna contro il Marina di Ragusa e al pareggio interno contro il forte Palazzolo. I peloritani quest’anno hanno cambiato guida tecnica, affidando la squadra a Salvatore Cambria che sembra stia lavorando bene. La squadra rispetto alla scorsa stagione è cambiata poco ma in attacco si è rinforzata con l’arrivo di un bomber di razza del calibro di Tindaro Calabrese che fa coppia con il già rodato Genovese. Ottimo anche l’inserimento dell’esterno Leo.

Il Santa Croce verrà schierato in campo con gli stessi undici che hanno conquistato la vittoria in casa sullo Jonica con l’assenza, per la seconda volta consecutiva, del difensore centrale Alma. Non sarà neanche disponibile il giovanissimo centrocampista Pietro Tomaino, tesserato proprio ad inizio settimana. Rientrerà, invece, il giovane Angelo Gravina e si spera di avere disponibile anche il difensore Giuseppe Occhipinti ancora non in perfette condizioni atletiche.

«Andremo ad incontrare una delle squadre più in forma attualmente del torneo – rileva il tecnico Lucenti –che, rispetto alla scorsa stagione, si è rafforzata con elementi di categoria, pur mantenendo la stessa ossatura. Andremo a giocare – osserva il tecnico biancoazzurro - su un campo in terra battuta dove si riducono i valori ed emerge più l’agonismo e la voglia che le doti tecniche. Noi siamo alla ricerca di una quadratura importante che ci possa dare spinta verso la salvezza e quindi questa sarà una gara delicatissima. Andremo a Terme Vigliatore – continua Lucenti - con il piglio di una squadra che si deve salvare, cercando di portare a casa un risultato positivo che sicuramente farà morale e darà maggior consapevolezza alla squadra delle proprie qualità».

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882