Dove sei: Prima pagina > Sport > Santa Croce Camerina > S. Croce vince ... Continua
Sport
SANTA CROCE CAMERINA - 15/09/2018
Calcio, Eccellenza/B: successo costruito nel primo tempo

S. Croce vince di misura la sfida tra matricole contro la Jonica

Il gol ospite è arrivato a tempo scaduto, ha esordito Scerra
Federico Dipasquale
Foto

S. Croce-Jonica: 2-1
Marcatori: 20´ Leone, 39´ Di Rosa, 49´ st Aricò

SANTA CROCE: Vindigni, Baki (26´st Nicosia) Ascia, Evola, Ravalli, Jatta, Di Rosa, Fiore, Sammartino (43´pt Ceesay), Leone (35´ st Occhipinti), Scerra (18´ st Hydara). All.re Lucenti

JONICA: Gugliotta, Loria, Lombardo, Herasymenko (26´st Sagliambeni), Sanfilippo, Smiroldo (17´st Marchiafava), Ferraro, Cambria(5´st Galletta), Savoca (39´ st La Forgia), Arico´, Monaco. All.re Moschella

Arbitro Papaserio di Catania
NOTE. Ammoniti: Evola e Sammartino (SC) ; Smiroldo, Loria (J) . Angoli 6-4 per i locali. Rec 1´- 4´


Brinda al primo successo di campionato il Santa Croce di mister Lucenti che ha mostrato, già alla seconda giornata, di essersi adattato al difficile torneo di Eccellenza. Contro un´altra matricola come la formazione biancoazzurra, ha sfoderato grinta, gioco chiaro ed efficace, opportunismo e adattamento alle condizioni difficili emerse soprattutto nella ripresa. Con la squadra quasi al completo e la presenza dal primo minuto dei nuovi arrivati Scerra, attaccante, e Baki, esterno di difesa e con i rientranti Fiore, Jatta e Sammartino, il tecnico Lucenti ha potuto schierare una formazione aggressiva in avanti e ben coperta a centrocampo e in difesa, dove mancava Alma per problemi fisici. Il successo è stato costruito nel primo tempo con un sagace gioco sulle fasce, le ripartenze efficaci e un pizzico di fortuna.

Prima frazione di marca locale con la squadra di Lucenti che riusciva a imbastire buone trame di gioco, spinta da Evola e Fiore che a centrocampo erano estremamente proficui sia in fase di impostazione che di interdizione dei centrocampisti avversari. Dopo i primi quindici minuti iniziali di equilibrio era il Santa Croce a sfoderare una certa pressione, giungendo al vantaggio però da azione di contropiede. Di Rosa, lanciato sulla fascia, imbeccava appena dentro l´area Leone che si smarcava e produceva un tiro a rientrare che spiazzava Gugliotta. Reazione dello Jonica con Savoca che, liberato in area, tirava ma Vindigni parava. Al 34´ Sammartino di testa lambiva la traversa (foto). Al 35´ Aricò per gli ospiti liberava un cross ma Ferraro sotto porta veniva preceduto. S.Croce ancora in pressione e al 39´ Di Rosa aveva una palla allettante appena dentro l´area sulla fascia sinistra, tirava e il portiere prima parava e poi perdeva la sfera che si adagiava in rete per il 2-0. Nella ripresa veniva fuori lo Jonica con un forcing dettato dallo svantaggio ma con trame di gioco che non impensierivano l´undici allenato da Lucenti che aveva la capacità di giocare con tranquillità, controllare la pressione avversaria e interrompere le trame giallorosse con criterio e raziocinio. Al 5´ Aricò veniva preceduto dal portiere locale. Al 9´ Leone produceva un pallonetto verso la rete deviato in angolo.Al 16´ ottimo fraseggio di Di Rosa con Leone che lasciava partire un delizioso tiro a rientrare che impegnava Gugliotta in una splendida parata in angolo. Poche le azioni costruite dagli ospiti ma quella al 25´ poteva essere quella del 2-1. Aricò solo davanti al portiere spediva clamorosamente fuori. Equilibrio nel finale ma al 49´ da un disimpegno biancoazzurro errato Aricò fluidificava sulla fascia, entrava in area e trafiggeva Vindigni. Non c´era però tempo per gli ospiti per raddrizzare il risuktato perché l´arbitro fischiava la fine delle ostilità.

Versione classica di Corrierediragusa.it
Corriere di Ragusa Srl – P.Iva: 01404940882